Laser misura ossigeno residuo in modo non distruttivo | wittgas.com

Preferiti

Ultime notizie

Laser misura ossigeno residuo in modo non distruttivo

30.04.2018

Più pregiato è il prodotto e più importante è il controllo qualità, che diventa tanto più costoso se la confezione viene distrutta nel processo e il prodotto non può più essere messo in vendita. Qui, Witt-Gasetechnik abbatte ora i costi a zero: il nuovo analizzatore di gas “Oxybeam” degli esperti MAP utilizza infatti a tal fine la luce laser e rileva il contenuto di ossigeno nella confezione, senza distruggerla.

L’unico requisito è una piccola area di ispezione all’interno della confezione, il che, nella maggior parte delle vaschette, delle confezioni termoformate o dei sacchetti tubolari, è garantito.

Il prodotto viene messo sotto il sensore e viene avviata la misurazione sul touch screen. Già dopo quattro secondi circa è disponibile il risultato. Sul display a colori l’analizzatore da banco compatto indica il contenuto misurato dell’ossigeno residuo con una precisione assoluta pari allo 0,1%.

Oxybeam misura con elevata precisione quanta luce laser viene assorbita nella confezione e rileva così il contenuto di ossigeno. A differenza di altri sistemi basati sulla luce, l’apparecchio di Witt non necessita di una superficie riflettente separata, che debba essere aggiuntivamente incollata nella confezione o schiacciata sulla pellicola dall’interno: un vero vantaggio in termini di costi. “Per il controllo finale di prodotti confezionati in atmosfera protetta, il sistema rappresenta un vero e proprio progresso” marketing manager Alexander Kampschulte ne è convinto.

Un ulteriore vantaggio: dal momento che il laser lascia intatta la confezione e non consuma gas inerte durante la misurazione, su una confezione sono possibili anche test ripetuti nell’ambito di osservazioni nel lungo periodo.

Oxybeam lavora con un laser a infrarossi di classe 1, che non richiede alcuna protezione degli occhi con una lunghezza d’onda di 760 nm. Il prodotto non viene nel complesso riscaldato nella confezione, dal momento che l’energia del laser è inferiore a 0,5 mW. Il sensore misura il contenuto di ossigeno nell’intervallo completo da 0,1 al 100%. La zona di testa della confezione dovrebbe trovarsi nell’intervallo tra 16 e 80 mm. Ovviamente, tutte le misurazioni vengono salvate nell’apparecchio e possono essere esportate ai fini di valutazione e archiviazione. L’apparecchio viene tarato solo una volta all’anno.

La misurazione mediante luce laser rappresenta la tecnologia attualmente più avanzata nel settore. Witt amplia così la sua gamma di analizzatori di gas, che vengono offerti sotto forma di sistemi mobili, da tavolo o online per confezioni di tutti i tipi.

Novità

Contatto

Alexander Kampschulte

Alexander Kampschulte

Chiamateci!

+49 (0)2302-8901-147

Invia una richiesta Farsi richiamare

Contatto

Alexander Kampschulte

Alexander Kampschulte

Chiamateci!

+49 (0)2302-8901-147

Invia una richiesta Farsi richiamare

Consiglio dell’esperto

Avete bisogno di un consiglio?
Vi richiameremo!

Fatevi richiamare